«Tre cose sono necessarie per la bellezza:
la prima è l'integrità o completezza quindi la giusta proporzione
o consonanza ed infine la chiarezza o evidenza»
   Tommaso D'Aquino

L'idea forza del piano

Il trasferimento dal Demanio dello Stato alla Regione della proprietą della Fortezza da Basso apre nuove opportunitą alla Toscana e alla cittą di Firenze L'idea forza del piano di recupero urbano e conseguentemente di qualsiasi progetto architettonico, deve oggi rispondere alla duplice esigenza di soddisfare le necessitą del fieristico-congressuale e all'obiettivo di restituire ad una fruizione pubblica la Fortezza di San Giovanni. La Fortezza rappresenta anche un progetto di ri-valorizzazione urbana, un elemento forte per l'intera cittą. Almeno tre assi di straordinaria importanza la collegano a punti nevralgici e significativi del Centro Storico: quello di Via XXVII Aprile, quello di Via Faenza e quello di Via Valfonda. Valorizzare la Fortezza significa anche dare un ulteriore impulso al recupero di queste aree della cittą. Inoltre il piano di recupero deve essere finalizzato a:

  • rimuovere le strutture oggetto di contenzioso giudiziario;
  • intervenire sui padiglioni esistenti con una manutenzione straordinaria che ne garantisca una migliore fruibilitą;
  • realizzare un ampliamento degli spazi che sia in grado di sostenere sia il settore fieristico che quello congressuale.