«Tre cose sono necessarie per la bellezza:
la prima è l'integrità o completezza quindi la giusta proporzione
o consonanza ed infine la chiarezza o evidenza»
   Tommaso D'Aquino

Nota storica sulla Fortezza da Basso

Il Castello Alessandria, fu costruito su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane tra il 1534 ed il 1537 per ordine di Alessandro de' Medici, che ripristina il governo della famiglia sulla città di Firenze. Il 15 luglio del 1534 fu posta la prima pietra e i lavori progredirono rapidamente sotto la direzione di Pier Francesco da Viterbo tanto che nel dicembre dello stesso anno la maggior parte delle fortificazioni erano completate. La costruzione era apertamente rivolta contro i fiorentini che avevano osato ribellarsi ai Medici, tanto che il lato rivolto verso la città fu dotato di un aspetto monumentale e difensivo. Nel corso del tempo la Fortezza, che prese il nome di Fortezza di San Giovanni e poi Fortezza da Basso ebbe un ruolo militare, tranne un breve periodo in cui fu destinato a casa di correzione, sia in epoca lorenese, quando furono costruiti alcuni fabbricati di interesse architettonico ed ambientale ancora esistenti, e poi in epoca ottocentesca prima con il Granducato e poi con il Regno d'Italia. La destinazione militare ha fatto sì che la Fortezza abbia subito ripetute trasformazioni e manomissioni.